Villa Des Vergers

Sulle dolci colline dell’entroterra riminese, circondata da un magnifico parco, si erge la Villa Des Vergers, le cui origini risalgono al 1600, edificata in stile neoclassico per la nobile famiglia riminese Diotallevi.

Nel 1843 venne acquistata dal nobile parigino Marie Joseph Adolph Noël Des Vergers, famoso etruscologo, uomo di cultura e studioso dei classici. Grazie a lui la splendida dimora di San Lorenzo in Correggiano divenne punto di riferimento cosmopolita di intellettuali, artisti e politici del tempo.

La Villa des Vergers è opera dell’architetto francese Arturo Diet che ne ideò il progetto nel 1879 e per provvedersi dei marmi necessari Des Vergers si recò in Istria, a Verona, a Valpolicella ed a Vicenza. La morte di Hèlene Noël des Vergers, nel 1934, segna la fine della casata e di un periodo di splendore durato circa un secolo, scandito da ricevimenti, feste e concerti che fecero della villa una piccola corte.

Tra il 1936 e il 1937 l’intera proprietá fu acquistata dal principe Don Mario Ruspoli, che affidò il progetto e l'intervento sul giardino a Pietro Porcinai, importante paesaggista italiano del XX secolo.

Durante la Seconda Guerra Mondiale la struttura venne utilizzata dai Tedeschi come quartier generale, mentre nella struttura del Belvedere vi trovarono rifugio gli abitanti della zona. Nel 1946 l’acquisì Attilio Castiglioni, un industriale italoamericano, che fece restaurare l’edificio in seguito ai danni subiti nel corso del secondo conflitto mondiale. Alla morte di Castiglioni, nel 1988, fu rilevata da Luigi Annibali e Piero Reggini, che nella primavera del 1994 la vendettero ad Andrea Angelo Facchi.

Con il dott. Andrea Angelo Facchi sono stati eseguiti significativi interventi di riqualificazione, restauro e consolidamento.

Gli interventi susseguitesi nel corso dei secoli su commissione dei diversi proprietari non sono tutti sufficientemente documentati, per cui è impossibile fornire una dettagliata ricostruzione storica dell’evoluzione dell’edificio.

Sono le modifiche apportate alla fine dell’Ottocento, in ogni caso, quelle che gli hanno conferito l’aspetto attuale, eccetto qualche particolare. La Villa con il suo incantevole parco rappresenta uno dei rari esempi in Italia dell’eclettismo architettonico francese che caratterizzò il periodo di Napoleone III.

Panorama dalla Villa Des Vergers

 

 


 mob. +39 335 8494857 Villa Des Vergers - Via Monte l'Abbate, 32 - San Lorenzo in Correggiano, Rimini (RN) eventi@villadesvergers.it